Registrati e scarica la guida gratuita "Quali finestre scegliere per la casa?"

Scegliamo la porta d’ingresso

Budvar_Paris

Design, materiale e parametri dovrebbero essere determinanti nell’acquisto delle porte d’ingresso.

Materiale – porte d’ingresso

Sul mercato si possono trovare porte realizzate in vari materiali come acciaio, legno, PVC
o alluminio. Cionondimeno, le porte in PVC sono le più diffuse. Proprietà termiche adeguate, assenza di manutenzione ed anche facilità di pulizia rendono questa soluzione popolare. Il prezzo è un vantaggio indiscutibile delle porte in PVC. Soprattutto se paragonate alle porte in alluminio, sono molto economiche. 

Le porte in alluminio sono caratterizzate da elevata affidabilità ed altissima funzionalità. La possibilità di creare diverse strutture con una varietà di estetiche rendono le porte in alluminio un’ottima scelta. Le porte d’ingresso in alluminio possono essere di diverse dimensioni. Possono anche essere abbinate a sopraluce della stessa dimensione, per creare una zona d’ingresso vetrata.

Porte d’ingresso: come sono costruite?

La porta è composta da un’anta, un telaio con cerniere, una soglia, e ferramenta a cremonese. 
L’anta (elemento mobile della porta) può assumere una forma planare, ed avere una struttura piena oppure pannellata. L’anta piena è costituita da un telaio composto a strati ed è abbastanza spessa. All’interno dell’anta c’è materiale termoisolante – quanto più ce n’è, tanto più la porta è calda. L’anta a pannelli è invece suddivisa in campi più piccoli, nei quali sono presenti materiali di riempimento. Tali porte di solito si presentano molto bene, ma non hanno un elevato isolamento termico, quindi sono più fredde.

Il telaio (cornice fissa del foro) è un altro elemento della porta, costituito da due profili verticali collegati superiormente con uno orizzontale. Da un lato, ci sono i cardini su cui è montata l’anta.Telai massicci, come le porte, possono essere riempiti con materiale termoisolante.

Importante! Il telaio della porta dovrà adeguatamente essere adattato al peso dell’anta, e conviene prestare particolare attenzione nel caso di porte in legno od alluminio, che sono molto pesanti.

La soglia può essere realizzata in acciaio, alluminio o legno (quest’ultimo viene solitamente utilizzato nelle soluzioni tradizionali). Le prime due soglie possono assumere la forma di un profilo multicamera, anch’esso riempito con isolante termico

Lungo il perimetro dell’anta e del telaio sono presenti doppie o triple guarnizioni. 

La ferramenta a cremonese è l’ultimo elemento da analizzare bene. Le cremonesi delle porte servono non solo a garantire il massimo livello di sicurezza, ma anche ad assicurare un funzionamento comodo e senza problemi . Pertanto, quando si scelgono, conviene prestare attenzione alle loro possibilità.

Parlando di porte, non possiamo dimenticare le maniglie (un’impugnatura che permette di aprire e chiudere la porta). Oltre al suo compito principale, può altresì essere un elemento che completa l’aspetto dell’intera porta.

parametri delle porte esterne

Quali parametri delle porte esterne?

Prima di tutto, le porte esterne dovrebbero essere ermetiche, durature, calde
e silenziose. Il coefficiente di trasmittanza calore U non dovrebbe superare 1,5 W/(m2*K). Entro il 2021, secondo i nuovi requisiti, il coefficiente U dovrà essere di 1,3 W/(m2*K).
La classe d’impermeabilità di una porta di buona qualità dovrebbe essere 3-4.

La classe d’impermeabilità di una porta di buona qualità dovrebbe essere 3-4.
Affinché la porta possa funzionare per molti anni, dovrebbe avere almeno una classe 5 di durata meccanica, ovvero una resistenza di 100mila cicli di apertura/chiusura.

È altresì importante scegliere la dimensione giusta. Le porte d’ingresso sono generalmente larghe almeno 90 cm e alte 200 cm nella luce del foro – tuttavia, questa è una scelta individuale e prima di acquistare si dovrebbe prendere accuratamente la misura.

Quali porte esterne antieffrazione?

Le porte antieffrazione hanno una classe appropriata 3 o 4, che solitamente caratterizza le porte piene. La classe ci dice quanti minuti la porta resisterà ad un ladro dotato di strumenti professionali (in questo caso saranno 20 minuti – tempo sufficiente affinché si possa reagire).


Trova il negozio
×