Registrati e scarica la guida gratuita "Quali finestre scegliere per la casa?"

Cos’è il coefficiente di trasmittanza termica delle finestre?

Budvar_finestre_calde

Hai passato ore alla ricerca di finestre per la casa o l’appartamento, sfogliando le offerte dei produttori di serramenti, confrontandole tra loro, e infine restando senza risposta alla domanda su quale scegliere?

Alcune hanno tre guarnizioni, altre hanno 8 camere, tripli vetri ed altre ancora canaline calde. Siamo d’accordo. È bello avere ampia scelta di tutto. Ma ciò significa che più alto è il valore Uw, meglio è? La risposta è semplice – no, e il motivo lo scoprirai di seguito.

Cosa significa il valore di trasmittanza termica Uw e come interpretarlo?

Per capire cosa influisce sul coefficiente di trasmittanza termica (Uw) e cosa significa per Te, dobbiamo prima spiegare il significato del suddetto termine. Conviene sapere che il coefficiente Uw è espresso in unità W/m2K (dove W sta per Watt, e K sta per Kelvin) ed è la quantità di calore che passerà attraverso 1 metro quadro di finestra, con una differenza di temperatura dell’aria di 1K fra ambedue le sue parti (all’esterno e all’interno). Più basso è il valore Uw, meglio è, perché significa maggiore isolamento termico e minori dispersioni di calore attraverso la finestra. Questo è uno dei parametri più importanti. Si stima che le dispersioni di calore, proprio attraverso le finestre, possano arrivare fino al 25%. Di conseguenza, vale la pena puntare su finestre a risparmio energetico.

Ogni tot anni cambiano le linee guida riguardo il valore dell’indice Uw. Tali misure contribuiscono a ridurre le dispersioni di calore, abbassando i costi di riscaldamento. Secondo i più recenti requisiti tecnici, da gennaio 2021 il valore del coefficiente Uw per le finestre non dovrebbe essere superiore a 0,9 W/m2K.

Sia che si sostituiscano vecchie finestre, o che s’installino nuovi serramenti durante la costruzione dell’abitazione, un montaggio corretto gioca un ruolo molto importante. A parte il fissaggio stabile degli opportuni elementi, il collegamento alla parete dev’essere reso ermetico in modo da ridurre l’afflusso di umidità, e che la suddetta giunzione non sia l’anello debole dell’intera struttura col cosiddetto ponte termico, attraverso cui il calore fuoriuscirà.

Questo è particolarmente importante in inverno, quando sussiste una notevole differenza di temperatura. Coi trattamenti descritti utilizzando finestre a risparmio energetico, è possibile dormire sonni tranquilli, poiché un basso coefficiente significa elevato isolamento termico del serramento.

Cosa influisce sull’isolamento termico delle finestre?

Possiamo dire in due parole che ogni componente della finestra lo influenza.

Ma vediamoli uno per uno:

• Il telaio, ovvero i profili che sono stati utilizzati in una determinata finestra, e più precisamente il numero di camere, la loro dimensione e disposizione.
Tipo di vetri adottati. CI possono essere vetrocamere a doppio o triplo vetro, ma l’indice Uw finale è influenzato anche dal tipo di vetro: basso emissivo, riflettente, stratificato…
Ce ne sono davvero tanti. Qua puoi saperne di più.
Tipo di canalina distanziatrice posta fra i vetri. Qui la ripartizione è facile. Distinguiamo in canalina in alluminio (fredda) o realizzata in policarbonato (calda). Quest’ultima viene riempita col cosiddetto setaccio molecolare, il cui compito è quello di trattenere il maggior calore possibile all’interno del locale, riducendo l’appannamento delle finestre.
Numero di suddivisioni nell’intera struttura. Se suddividiamo una grande finestra in più parti, aumenterà la percentuale di materiale in PVC, e di conseguenza il valore Uw.

Si prega di notare che il valore dell’indice Uw dichiarato dal produttore riguarda finestre con dimensioni prefissate e struttura descritta come sopra. La modifica di ognuno di questi elementi fa cambiare il valore del coefficiente di trasmittanza termica. Di solito, si fornisce il valore calcolato per una finestra di riferimento, ossia ad anta singola, con dimensioni pari a 1230 mm x 1480 mm. Una finestra più grande, con una percentuale più alta di vetrocamere, sarà più calda, quindi otterrà un valore Uw inferiore.

Budvar_coefficiente_trasmittanza_termica

Ne vale la pena?

Assicurati che le finestre che scegli per la Tua casa abbiano il coefficiente di trasmittanza termica più basso possibile. Dall’articolo precedente, sai già di che si tratta e da cosa viene influito. Grazie a questo, una parte significativa del calore che si accumula nell’abitazione non sfuggirà all’esterno, riducendo di molto il consumo energetico, risparmiando sul riscaldamento della casa, e limitando la probabilità di appannamento dei vetri.

Le finestre dotate di canaline calde, tripli vetri e un profilo opportuno sono più costose di quelle normali, tuttavia è un investimento negli anni ed una spesa più alta, in questo caso, ha la sua giustificazione. Ricorda che le finestre di buona qualità conservano le loro proprietà per un tempo molto lungo.

Ricordati inoltre di un buon montaggio usando tecniche moderne, che garantiscono il mantenimento delle prestazioni termiche degli infissi.


Trova il negozio
×